3.2

La Governance

La nostra Governance è assicurata dall’Assemblea dei Consorziati e dal Consiglio di Amministrazione (CdA). L’Assemblea dei Consorziati, alla quale partecipano tutti i Produttori consorziati, ha il compito di definire le linee strategiche di azione del Consorzio; il CdA invece, in quanto organo esecutivo, opera su mandato dell’Assemblea. Entrambi sono inoltre affiancati dal Comitato Tecnico, dal Collegio Sindacale e dal Collegio dei Probiviri.

Il CdA è eletto ogni tre anni dall’Assemblea con le modalità stabilite nel Regolamento Consortile; l’attuale CdA è stato insediato nel 2017 e al 31/12/2018 è composto da sette membri, indipendenti e non-esecutivi. Sin dal 2009, il CdA ha adottato il Modello di organizzazione, gestione e controllo, in conformità con il Decreto Legislativo 231/01, insieme al Codice etico e di condotta. Quest’ultimo definisce i valori e le regole di comportamento a cui devono attenersi tutti coloro che operano per conto del nostro Consorzio.

Il Codice etico e di condotta stabilisce altresì le regole volte ad evitare e gestire il conflitto di interessi e ad assicurare una condotta responsabile del business.

Contestualmente all’approvazione del Modello e al Codice, è stato nominato l’Organismo di Vigilanza, preposto a sorvegliare sulla corretta implementazione del Modello organizzativo e ad intervenire in caso di segnalazioni di irregolarità da parte di stakeholder interni e/o esterni al Consorzio.